loading
BLOG

Logo Euro 2020..pronti…via!

Pronti e via!! Finito un europeo eccone un altro in preparazione, EURO 2020!

Da pochi giorni è stato rivelato il design del logo ufficiale di Euro 2020,
il prossimo campionato europeo di calcio che si svolgerà…ebbene udite udite…in ben 13 città diverse, ebbene si non c’è un solo un paese ospitante ma ben 13,
adottando così un format itinerante per i 60 anni dalla prima competizione, le città scelte sono Glasgow, Dublino, Copenaghen, Budapest, Bucarest, Bruxelles, Bilbao e Amsterdam.
[sociallocker]

L’agenzia creativa selezionata per occuparsi di questa importante manifestazione è la Young & Rubicam, una delle più importanti agenzie pubblicitarie del mondo.
Vista la particolarità di questa edizione europea, hanno pensato di caratterizzarla tramite un elemento in particolare “the bridge”, il ponte;
che è l’elemento cittadino sostanzialmente sempre presente in ogni grande metropoli europea
e oltretutto simbolicamente porta con se la voglia di unire e di raggiungere, quindi un elemento semplice e universalmente riconosciuto come “collegamento”.

Ogni città avrà quindi oltre al logo di EURO 2020 con la coppa in primo piano dentro un cerchio con dietro delle silhouette di una tifoseria,
una illustrazione minimale del ponte più rappresentativo della città ospitante.

Logo Euro 2020

Molto piacevoli e simpatici i tweet  di presentazione delle varie città, con la relativa animazione (minimale in vettoriale con vista isometrica il che si lega con tutta la comunicazione)
che si sviluppa tramite un percorso condotto da un pallone da calcio che rimbalza sistematicamente su di un ponte cittadino partendo da un centro campo “elevato” mostra non solo il ponte famoso in questione ma anche qualche monumento o edificio della città ospitante, il che fa piacere, introducendo o confermando la città che viene intuita dall’osservatore.

Sul profilo twitter del UEFA, verranno svelate man mano tutte le rappresentazioni delle “city cards” ospitanti di EURO 2020, il 22 settembre è stata presentata Roma e il suo ponte identificativo: ponte Sant’Angelo (quello difronte a Castel S.Angelo)

Precedentemente è stata presentata la prima città di partenza, Londra con il famoso Tower Bridge.

Qui il video di introduzione a Euro 2020

 

Conclusione:
Uno studio mirato ed efficace, che va a prendere un elemento spesso poco considerato o messo da parte quando si pensa ai monumenti di una città importante; l’elemento architettonico “ponte” utilizzato molto semplicemente (il che non vuol dire che non sia efficace) come icona per identificare le città oltre ad essere per sua natura architettonica un collegamento e quindi un mezzo per unire i popoli, riesce nel suo intento di promuovere e lanciare questa edizione particolare di EURO 2020.

Fonte1
[/sociallocker]